Formula 1, tra vincitori e miti

Partendo dal 1950 e procedendo di anno in anno, i primi vincitori della categoria Formula 1 furono: Giuseppe Farina, Juan Manuel Fangio, Alberto Ascari per 2  anni consecutivi, nuovamente Juan Manuel Fangio per 4 anni consecutivi.

Al periodo d’oro italo argentino succedette quello anglo-australiano: Mike Hawthotn, Jack Bramham per 2 anni consecutivi, Phil Hill (USA), Graham Hill, Jim Clark, John Surtees, nuovamente Jim Clark, nuovamente Jack Brabham, Denny Hulme, nuovamente Gragam Hill.

Agli anni in cui si rincorreva Jack Brabham, seguirono gli anni dello scozzese Jackie Stewart, che vinse nel 1969, 1971, 1973, battuto nei due anni mancanti da Jochen Rindt (Austria) e Emerson Fittipaldi (Brasile) che vinse nel 1972 e 1974.

Nel 1975 arriva un nome molto noto: Niki Lauda. Niki vincerà nel 1975, nel 1977 e nel 1984. C’è da evidenziare che la vittoria del 1977 arrivò dopo il grave incidente occorsogli il 1° agosto 1976 nel Gran Premi di Germania, in cui la macchina si infiammò e si distrusse dopo una curva sbagliata.

Un altro grande campione arrivò nel 1981, Nelson Piquet. Questo grande pilota brasiliano vincerà nel 1981, 1983, 1987 e sarà battuto due grandi campioni degli anni ’80. Oltre a Niki Lauda, nel 1984, si dovrà piegare al francese Alain Prost e al connazionale Ayrton Senna.

Prost, Senna, Schumacher

Questi 3 piloti sono stati la storia moderna della Formula 1, negli anni in cui non vi erano ancora divergenze accentuate tra le automobili. Alain Prost vinse 4 Gran Premi (1985, 1986, 1989, 1993), Ayrton Senna nel 1988, 1990, 1991 (per poi morire nel 1994). La morte di Senna diede spazio ad un altro campione, che diventerà il pilota più titolato di sempre: Michael Schumacher. Dal 1994 al 2004, Michael Schumacher vincerà ben 7 titoli. Gli daranno filo da torcere soltanto la sfortuna e qualcosa da migliorare nelle auto utilizzate. Negli altri 4 anni mancanti (dal 1996 al 1999) vinceranno Damon Hill, Jacques Villeneuve, Mika Hakkinen (1998-1999).

La nuova generazione

Dopo Schumacher, la cui ultima vincita risale al 2004, sono saliti sul podio Fernando Alonso (2005, 2006), Kimi Raikkonen (2007), Lewis Hamilton (2008, 2009, 2014, 2015), Sebastian Vettel (2010, 2011, 2012, 2013) e Nico Rosberg (2016). Questi piloti in particolare hanno vissuto sulla propria pelle l’arrivo di nuove tecnologie che rendono la competizione nel progetto delle auto molto più determinante rispetto agli anni precedenti, come ad esempio è successo dal 2010 al 2013 per la Red Bull Renauld di Sebastian Vettel, che ha fatto piazza pulita fino al ritorno della Mercedes e del suo dominio. Inoltre, hanno fatto i conti anche con i nuovi regolamenti, più criticati che apprezzate.